Seguici su:

Torna il razzismo interno "I Terroni son tornati"

corpo

Il razzismo verso i "Terroni" non è una notizia nuova, è invece un ritorno logico.

Sui muri delle città del nord Italia tornano abbondanti le scritte contro i cittadini di origine meridionale: "Terroni e Negri stessa Merda noi con Salvini", "Terroni il passaporto", "Terroni go home".

La spersonalizzazione che porta a considerare gi individui come oggetti appartenenti a delle categorie alimenta il pregiudizio e l'odio, in quanto ci allontana dal provare empatia, dal saperci mettere nei panni dell'altro.

Quindi c'è il "Negro", "Extracomunitario", il "clandestino", il "Terrone", il "Pisano", il "Gay", il Biondo e il Moro.

Tutti noi siamo in una categoria e prima o poi il razzismo colpirà tutti.

Io sono Veneto ma un Friulano tra poco potrà millantare qualche qualità che lui ha ed io no e di conseguenza tutti i Veneti saranno come me.

Pensavamo che il razzismo interno fosse morto perchè ora avevamo un nemico molto più grande, lontano, sconosciuto: lo "Straniero". Invece è vivo e prende sempre più forza perchè il fuoco del razzismo è alimentato dal vento della Crisi Economica. Lo scontento della popolazione porta alla ricerca di un colpevole, facile trovarlo nelle moltitudini di disgraziati che cercano aiuto, facile cavalcare l'onda propagandistica per la politica che invece di portare valide soluzioni ai problemi, sposta l'attenzione sugli aspetti più rabbiosi ed emozionali del paese.

Come si combatte il razzismo?

Sicuramente nel medio e lungo termine bisognerebbe realmente ripensare il mondo della scuola e dell'educazione,

fenomeni come l’analfabetismo di ritorno e l’analfabetismo funzionale  nel nostro Paese toccano quote del 47%. Questa per l'Italia è una crisi culturale insostenibile, la nostra nazione nasce sulla scuola già nei suoi primi anni di vita.

 

In questi mesi molti sono stati i "Terroni Razzisti",  da un lato ho capito il loro atteggiamento, perchè quando sei  il perseguitato, dentro di te hai voglia di essere tra chi perseguita. Da un lato li ho odiati, perchè il territorio dove abitano i Terroni è straordinario e unico grazie  alle mille sfumature di colori lasciati dalle diverse culture che lo hanno attraversato.

Bisogna urlare "io non sono razzista" perchè non esistono i terroni, i veneti, i negri, i gay esistono solo le persone, se devo essere giudicato voglio essere giudicato per le mie azioni non per la mia etnia.

 

 

 

 

Apatici e un po’ mafiosi: perché è giusto discriminare i terroni

“Ciao Terroni” – Quando i neri erano i meridionali: ovvero, l’ultimo è “il più terrone” di tutti. Il video di “This is racism”

''I lavoratori meridionali sono discriminati in Trentino?''

Tornano gli annunci razzisti: "Non si fitta ai meridionali, specialmente napoletani e siciliani"

 

 

video

Informazioni utili

  • Per evitare truffe paga direttamente o tramite Paypal
  • Mai pagare con Western Union, Moneygram o altri servizi anonimi di pagamento
  • Non comprare o vendere fuori dal proprio paese. Non accettare assegni stranieri.
  • Questo sito non è coinvolto in nessuna transazione, e non gestisce pagamenti e/o spedizioni, non garantisce transazioni, depositi a garanzia, e non offre "protezione a compratoro" o "garanzie per venditori"

Ultime news

Una forte realtà imprenditoriale Friulana che si stà sviluppando in tutto il Nord Italia. Leader nel lavoro Domestico

Quali sono i diritti relativi al riposo notturno per le badanti conviventi

© 2015 Il Cerca Badanti - Tutti i diritti riservati.

SEGUICI SU:

Powered by Weblitz